L'eclissi, uno dei fenomeni più spettacolari della natura - Centro Bufalotta
bryan-goff-356687-unsplash.5b4f580.jpg
Pubblicato il 18 Luglio 2018

Una delle cose che da sempre affascina l’uomo e lo porta ad interrogarsi è sicuramente l’universo, con il suo mistero, la sua oscurità e i suoi fenomeni che ancora oggi impegnano numerosi ricercatori in complessi studi per la creazione di modelli scientifici che possano spiegare il manifestarsi di tali eventi.

Luglio 2018 sarà ricordato per il fenomeno che tutti attendono per il prossimo 27 luglio, quello dell’eclissi lunare. In tanti stanno approfittando dell’evento per fare una gita fuori porta e godersi lo spettacolo, considerano che sono moltissimi gli eventi organizzati in ogni regione. Ma cerchiamo di capire meglio cos’è questo spettacolare fenomeno naturale e come prepararsi ad osservarlo al meglio.

L’eclissi è un evento astronomico e dalla Terra è possibile osservarne due tipologie: l’eclissi solare e l’eclissi lunare.

L’eclissi solare si verifica quando la Luna si interpone tra la terra e il sole riflettendo la sua ombra sulla superficie terrestre. Per osservare questa tipologia di eclissi è necessario munirsi di alcuni oggetti che proteggono i nostri occhi dai raggi solari: gli occhiali da saldatore possono essere validi sostituti per chi non dispone di strumenti più specifici come ad esempio gli occhiali per eclissi. E’ possibile, poi,  acquistare anche i filtri solari più facilmente reperibili. Bisogna fare attenzione però, tutti questi strumenti devono incorporare specifiche caratteristiche per essere sicuri di non apportare danni alla vista.

Il fenomeno che sta interessando gran parte della popolazione negli ultimi giorni è invece l’eclissi lunare. Questo particolare evento è il risultato dell’interposizione della Terra tra la luna e il sole. Il pianeta proietta la sua ombra sul nostro satellite. A causa dell’ombra prodotta dalla Terra, la luna perde la sua brillantezza e si mostra in versione “rossa”. A differenza di quella solare, l’eclissi lunare è osservabile ad occhio nudo, in quanto l’intensità luminosa della Luna è minore rispetto a quella del Sole. Basta allontanarsi dalle luci e dallo smog della città e recarsi in spiaggia, in montagna o in campeggio e alzare semplicemente gli occhi al cielo.

bryan-goff-356687-unsplash.5b4f580.jpg

Quella di quest’anno sta suscitando particolare attenzione perché sarà l’eclissi lunare più lunga del secolo, per l’esattezza durerà 103 minuti. Dalle 21.00 circa sarà possibile osservare nel cielo la grande luna rossa. Gli amanti di questo fenomeno stanno già provvedendo all’acquisto di binocoli e telescopi per non perdere nemmeno un minuto di questo affascinante spettacolo, al quale si aggiunge la compagnia di Marte che raggiungerà la distanza minima dal sole, il che identifica la migliore condizione di visibilità.

Anche tu ti stai preparando al meraviglioso spettacolo? L’appuntamento con la luna è irripetibile e aspetta solo te. Segna in agenda: venerdì 27 luglio, e buona visione!